Home » News » Il 28 aprile il “Caminetto” con Pino Aprile, il 30 aprile nuova tappa de “Le Domeniche della Salute”

Il 28 aprile il “Caminetto” con Pino Aprile, il 30 aprile nuova tappa de “Le Domeniche della Salute”

carnefici_pinoaprile

L’ultimo libro di Pino Aprile

L’incontro con lo scrittore Pino Aprile e “Le Domeniche della Salute”: doppio appuntamento di rilievo nel fine settimana per il Rotary Club Cava de’ Tirreni (Sa).

Venerdì 28 aprile 2017, alle ore 20.30, presso la sede sociale sita all’Hotel Victoria Maiorino, il Rotary Club metelliano ospiterà nel corso del tradizionale “Caminetto” rotariano il giornalista e scrittore Pino Aprile, che presenterà il suo ultimo lavoro editoriale, “Carnefici”.

Pugliese, residente ai Castelli Romani, Aprile è stato Vicedirettore di “Oggi” e Direttore di “Gente”. Per la tv ha lavorato con Sergio Zavoli all’inchiesta a puntate “Viaggio nel Sud” ed a “Tv7”, settimanale del Tg1. È autore di saggi accolti con successo e tradotti in diversi Paesi. Tra questi spicca “Terroni”, uno dei principali best seller italiani del 2010 con 250mila copie vendute, nel quale l’autore racconta “tutto ciò che è stato fatto perché gli italiani del Sud diventassero meridionali”. I successivi libri “Giù al Sud”, “Mai più terroni”“Il Sud puzza” e “Terroni ’ndernescional” hanno fatto di Aprile il giornalista “meridionalista” più seguito in Italia e gli sono valsi molti premi, tra cui il Premio Carlo Levi nel 2010, il Rhegium Julii nello stesso anno ed il Premio Caccuri nel 2012.

Con “Carnefici” (Edizioni Piemme) si completa il percorso avviato con “Terroni”. «Io so. So tutti i nomi e so tutti i fatti di cui si sono resi colpevoli. Io so. Ma non ho le prove»: è il cuore di un celeberrimo atto d’accusa di Pier Paolo Pasolini pubblicato sul “Corriere della Sera”. Anche Pino Aprile sa. Sa tutto quello che è stato fatto perché gli italiani del Sud diventassero “meridionali”. Lo ha appreso con stupore e sgomento e, dopo averlo raccontato in “Terroni”, ora ha trovato e pubblicato anche le prove al termine di un’incalzante e drammatica ricerca durata 5 anni. E sarebbero le prove di un genocidio.

Centinaia di migliaia di persone scomparse è la cifra della strage di italiani del Sud compiuta per unificare l’Italia. Paesi interi rasi al suolo, case saccheggiate, superstiti bruciati vivi, torture e fucilazioni a tappeto. Ed ancora, deportazioni, campi di concentramento ed epidemie. Quelle raccontate in questo libro sono atrocità degne della ferocia dell’Isis. Con pagine di rara “potenza”, appassionate e documentate, forti di fonti e reperti per troppo tempo celati, Pino Aprile in “Carnefici” svela il vero volto di molti dei presunti eroi della storia patria ed evidenzia le ripercussioni di questa tragedia negata e cancellata. Un’opera fondamentale, sconvolgente ed ambiziosa, dopo la quale non si potrà più dire “io non sapevo”.

L’appuntamento con lo scrittore Pino Aprile è fissato per le ore 20.30 di venerdì 28 aprile presso l’Hotel Victoria Maiorino di Cava de’ Tirreni (ingresso riservato ai soci rotariani ed ai loro “ospiti”).

Ma il Rotary Club Cava de’ Tirreni, presieduto dal Dott. Fabrizio Budetta, non si ferma certo qui. Domenica 30 aprile 2017, infatti, è in programma una nuova tappa della VII edizione de “Le Domeniche della Salute”, iniziativa ideata ed organizzata dal Rotary Club Cava de’ Tirreni, con il patrocinio della Città di Cava de’ Tirreni e con la collaborazione di CRTF – Centro di Radiologia e Terapia Fisica, Se.s.a.p. – Servizi sanitari e assistenziali alla persona e Grafica Metelliana.

30aprile2017_A4

La locandina del 30 aprile

Appuntamento fissato, come di consueto, dalle ore 9.00 alle ore 13.00 presso la sede del CRTF, sita a Cava de’ Tirreni in via Onofrio di Giordano, n. 15. Il Dr. Luigi Della Monica, urologo nonché socio rotariano, eseguirà lo “Screening della prostata”, mentre la Dr.ssa Antonella Della Monica, biologa nutrizionista, si dedicherà alla tematica “Cura l’obesità mangiando in modo sano”.

I cittadini potranno, dunque, sottoporsi gratuitamente ad una visita atta a prevenire l’insorgere delle malattie più frequenti della prostata. Tra queste la prostatite, infiammazione che colpisce anche e soprattutto i giovani e che nei casi più gravi può provocare l’infertilità, l’ipertrofia prostatica benigna ed il cancro alla prostata, che rappresenta la forma di tumore più diffusa nel sesso maschile.

Spesso il tumore alla prostata è asintomatico e si rileva sempre più frequentemente per un rialzo del PSA, sostanza secreta dalla ghiandola prostatica nello sperma. L’aumento della sua concentrazione nel sangue può essere un marcatore del cancro alla prostata. Il rischio risulta più elevato al di sopra dei 45 anni di età, soglia temporale a partire dalla quale l’esame del PSA andrebbe eseguito almeno due volte all’anno. Una visita specialistica può individuare un’anomalia alla prostata mediante l’esplorazione digitale del retto. A quel punto sono necessari esami più approfonditi (ecografia transrettale, seguita da biopsia) per determinare la natura e l’entità dell’anomalia.

L’alimentazione sarà, invece, al centro del secondo appuntamento di giornata. Sovrappeso ed obesità sono condizioni caratterizzate da un eccessivo accumulo di grasso corporeo che determina gravi danni alla salute. Infatti, sovrappeso ed obesità sono fattori di rischio per lo sviluppo di numerose patologie, quali diabete mellito tipo 2, dislipidemie, steatosi epatica, ipertensione arteriosa e malattie cardiovascolari.

La diagnosi di sovrappeso ed obesità si basa sulla valutazione di alcuni parametri piuttosto semplici. Su tutti l’indice di massa corporea o body mass index (BMI). Anche la circonferenza vita è un buon indice di valutazione da associare al calcolo del BMI, perché il tessuto adiposo localizzato nella regione addominale è associato ad un maggiore rischio di sviluppare complicanze cardiometaboliche. Da qui la necessità di promuovere una sensibilizzazione ad una corretta alimentazione, mangiando molta frutta, verdura e legumi e preferendo cibi integrali e proteine nobili.

Dopo l’appuntamento del 30 aprile, la successiva tappa de “Le Domeniche della Salute” è in programma il 7 maggio. La prevenzione è garanzia di futuro, per questo “il Rotary pensa a te anche di domenica”.

Per info e contatti:
Rotary Club Cava de’ Tirreni – Corso Mazzini, 4 (c/o Hotel Victoria Maiorino) – 84013 Cava de’ Tirreni (Sa). Tel: 339.6678335 / 089.441103 (Centro CRTF) – Web: www.rotarycava.it – Mail: info@rotarycava.it – Facebook: Rotary Club Cava de’ Tirreni